/ Approfondimenti / INTERVISTA A MARCO TOSONI, VINCITORE DELL’ACTIVTRADES FOREX CONTEST 2013

INTERVISTA A MARCO TOSONI, VINCITORE DELL’ACTIVTRADES FOREX CONTEST 2013

Vincenzo Quarta on 20 febbraio 2014 - 18:14 in Approfondimenti, Interviste

Marco Tosoni è un trader privato sui principali futures e sul Forex, affiancando all’operatività discrezionale, basata sui più classici strumenti dell’analisi tecnica, alcuni indicatori e trading systems da lui stesso sviluppati. Nel 2013 oltre a classificarsi al primo posto, nella categoria Forex, della Investment & Trading Cup, ha vinto il Forex Contest organizzato dal broker ActivTrades, realizzando una performance del 300,26%.

In questa intervista conosceremo meglio la sua attività e ci parlerà de La Casa del Trader, il suo blog, nato nel 2012, che si appresta a diventare una trading room in grado di offrire una serie di servizi ai trader: dai segnali operativi ai corsi di formazione e programmazione di indicatori personalizzati e sistemi di trading.

Marco Tosoni, cominciano questa intervista per la testata giornalistica Nuova Economia parlando un po’ di lei: il suo percorso di studi, le sue esperienze formative e professionali ecc.

Sono diplomato in ragioneria e ho frequentato la facoltà di Giurisprudenza. Sono stato assunto in banca poco prima di compiere 21 anni: ho, quindi, maturato esperienza in ambito di investment banking fino ad arrivare ad occuparmi di formazione su risparmio gestito, prodotti assicurativi e fondi pensione per il più grande gruppo bancario italiano.

Come è approdato nel mondo del trading e da quanto tempo svolge l’attività di trader?

Lavorando in banca nel comparto dedicato agli investimenti, ho ritenuto di approfondire la conoscenza del mondo del trading e dell’analisi tecnica in particolare, al fine di raggiungere un miglior grado di competenza. La materia mi ha da subito affascinato, portandomi a seguire quanti più corsi potessi e studiare qualsiasi materiale riuscissi a reperire, tra libri e web. Ho poi avuto la fortuna di conoscere il mio maestro, Giovanni Lapidari, grazie al quale ho avuto modo di migliorare ed accelerare il mio processo formativo. Nel 2009 ho deciso di lasciare la banca per dedicarmi a tempo pieno al trading. Quello che inizia è quindi il mio sesto anno di attività.

Quali tecniche di trading utilizza? Il suo è più un approccio discrezionale o sistematico?

Le tecniche che utilizzo sono principalmente di carattere trend following e rappresentano il frutto dell’esperienza che ho maturato. Opero con approccio discrezionale, tuttavia ho realizzato svariati trading system, di cui alcuni durante il 2014 verranno lanciati definitivamente. Per il momento le statistiche ricavate dai sistemi sono servite a migliorare le mie strategie discrezionali ed ottimizzare i parametri del modello di money management che seguo.

Su quali mercati e su che strumenti opera principalmente?

Ho operato principalmente su futures su indici azionari: Dax, Eurostoxx, S&P500, Nasdaq100 e DowJones. Nel 2013, avendo da poco lanciato il mio blog, ho deciso di iscrivermi alla ITCup ed al Forex Contest di ActivTrades al fine di mostrare le buone potenzialità del mio metodo di trading. Ciò mi ha dato l’occasione di fare trading anche sui mercati valutari, che negli anni precedenti seguivo relativamente poco.

Ci parli un po’ del progetto La casa del Trader:  come si è evoluto da blog per appassionati di trading ad una vera e propria trading room?

L’idea è quella di offrire una gamma di servizi per traders a vari livelli. Il primo obiettivo è quello di creare un programma formativo completo, con corsi  teorici e pratici (ovvero con trading in real time a mercati aperti), generali e specifici. A tal fine sto prendendo contatti con vari trader: la finalità è quella di allestire una squadra di professionisti, ognuno dei quali abbia un suo preciso ambito di specializzazione. A breve verrà lanciato anche il nuovo sito internet, che avrà un software appositamente realizzato per visualizzare i segnali di trading in abbonamento, le statistiche dei mercati, la simulazione di portafogli titoli e la realizzazione di modelli di money management. Sarà anche possibile acquistare trading system ed indicatori e richiedere la programmazione di strategie personalizzate.

Cosa consiglia a chi vuole intraprendere l’attività di trader?

Consiglio vivamente di investire tempo e risorse nella propria formazione: il trading è una materia complessa, che richiede impegno e dedizione massimali. Invito inoltre a non focalizzarsi esclusivamente sulle strategie da impiegare ma anche e soprattutto a studiare approfonditamente il money management, che è il fulcro di un trading vincente. Gestire il proprio capitale secondo un chiaro e dettagliato modello matematico consente di operare con la dovuta serenità e consapevolezza, andando a ridurre significativamente molte delle criticità di ordine psicologico che rappresentano il più grande scoglio da affrontare quando si fa trading.

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *